7 suggerimenti per una foto profilo LinkedIn di successo

Ti sei mai chiesto che cosa dice di te la foto del tuo profilo? Forse dovresti farlo, dato che è la prima cosa che guarderà la tua nuova connessione, il tuo futuro cliente, il tuo prossimo investitore. Se non vi siete già incontrati sarà proprio questa immagine a parlare per la prima volta di te, occorre quindi che ti rappresenti in modo positivo, che contribuisca alla costruzione del tuo brand e del rapporto di fiducia che vi legherà.


1. SCEGLI UNA FOTO CHE TI ASSOMIGLI

Non è così ovvio come sembra! Ti è mai capitato, in un social, di vedere la foto profilo di una persona che, vista successivamente dal vivo, sembra essere completamente diversa? È importante che chi ti incontra per la prima volta, dopo averti contattato online, abbia la sensazione di conoscerti già. La foto deve quindi essere recente: niente foto di 10 anni fa o non più rassomiglianti. Vedere il tuo ritratto li aiuterà a ricordarsi di te e ad associare il tuo nome al tuo viso, senza contare che così facendo avrai la certezza che la richiesta di contatto venga inviata proprio a te e non ad un tuo omonimo.


2. UN ABBIGLIAMENTO IN LINEA CON IL TUO BRAND

Pensa a ciò che indosseresti ad una riunione in ufficio, ad un meeting importante, ad un primo incontro con un cliente.

Non è necessario che tu ti ritragga in giacca e cravatta o con un tailleur, se non lo metteresti abitualmente ad un incontro di lavoro. Un abbigliamento elegante può essere adatto per un manager o un avvocato, ma potrebbe risultare troppo ricercato se lavori all’interno di una start-up o in un ambiente di lavoro piuttosto informale. Inoltre, tieni presente che i colori a tinta unita rendono meglio in fotografia, quindi se possibile evita pattern e fantasie elaborate. Infine, niente occhiali da sole, cappelli, sciarpe troppo voluminose o qualsiasi altra cosa che nasconda il tuo viso e renda difficile riconoscerti.


3. L’ESPRESSIONE GIUSTA

Come vuoi apparire? Allegro, amichevole, serio, autoritario, …? Se sei indeciso, nella maggior parte dei casi un sorriso accennato e amichevole andrà bene: è rassicurante senza essere eccessivo, e ti aiuta a creare un feeling istantaneo rendendoti più accessibile. Pensa all’espressione come fosse un vestito, devi essere a tuo agio nell’indossarla, in modo da essere sicuro di te e trasmettere fiducia.

Ultimo accorgimento: guarda l’obiettivo della fotocamera! Questo equivale a guardare negli occhi il tuo interlocutore.


4. INQUADRA IL TUO VISO ALLA DISTANZA ADEGUATA

Capita di trovare foto profilo in cui il soggetto è troppo vicino, o troppo lontano, rispetto all’obiettivo. Le immagini a figura intera non sono adatte per il profilo, così come quelle che ci ritraggono da lontano mentre compiamo qualche azione, come pure i selfie ravvicinatissimi. Se la tua faccia è ritratta solo in parte o è troppo piccola per essere vista con chiarezza, non è come non avere una foto? La foto profilo deve essere un primo piano, o un mezzo busto. Assicurati di essere correttamente inquadrato nello scatto in modo che le persone possano vedere bene il tuo viso al centro dell’immagine e che rimanga un po’ di sfondo ai lati.


5. UNO SFONDO CHE NON DISTRAGGA

Dopo esserti impegnato per trovare l’inquadratura giusta e l’espressione perfetta, sarebbe un peccato se qualcosa nella foto distogliesse l’attenzione dal tuo viso. Semplicità, in questo caso, è la parola chiave! Gli sfondi disordinati possono distogliere l’attenzione da te, perciò assicurati di scegliere uno sfondo neutro o di un solo colore.


6. CI DEVI ESSERE SOLTANTO TU!

Niente foto in cui appaiano altri colleghi, né tantomeno famigliari o amici: non faresti altro che confondere chi vede quell’immagine.

Sebbene quindi sia bello avere foto di te insieme ad amici e collaboratori, per il tuo profilo scegli un’immagine in cui compari solo tu. Se decidi di ritagliare il tuo ritratto da una foto dove appaiono anche altre persone, assicurati che l’immagine di partenza sia adatta: come risoluzione e relativamente alla tua posizione rispetto alle altre persone presenti (per esempio sono da evitare le foto in cui la persona di fianco a te è talmente vicina che risulterebbe visibile nel tuo ritratto anche tagliando l’immagine, oppure le foto dove il tuo viso ricopre una porzione molto piccola dell’immagine e ingrandendolo il ritratto risulterebbe “sgranato” o poco nitido).


7. UTILIZZA LA STESSA IMMAGINE SU TUTTI I CANALI (SOCIAL / SITO / E-MAIL)

Questo non solo assicura un brand coerente, ma rende la vita più facile a chi vuole seguirti sui social perché li aiuta a trovarti. Per la stessa ragione non cambiare la foto troppo spesso, trova quella giusta per te e lasciala per almeno un anno, o finché ti riconosci in quel ritratto. Questo è particolarmente importante per le persone con nomi molto comuni: fatti trovare facilmente!


Abbiamo pochi istanti per attirare l’attenzione o per essere riconosciuti: non limitarti a mettere una foto qualsiasi sul tuo profilo. Per aumentare le tue opportunità di far crescere una preziosa rete su LinkedIn, investi tempo nella scelta della tua immagine.

Chiediti come vorresti essere percepito dagli altri e cosa vuoi trasmettere con la tua foto. 


Using Format